Sulle tracce di Sebastian Knight, il primo romanzo americano di V.

Quanta differenza può fare scrivere in una lingua che non sia la propria lingua madre? Forse questa è una domanda che dovrei porre a Vladimir Nabokov, e molto probabilmente lui stesso mi direbbe di cercarne la risposta in La vera vita di Sebastian Knight, il suo primo libro scritto completamente in lingua inglese – compostoContinua a leggere “Sulle tracce di Sebastian Knight, il primo romanzo americano di V.”

Letteratura e realtà; il giusto compromesso

Una delle cose più faticose che ho dovuto imparare a fare per riuscire ad affrontare con serenità questa cosa chiamata vita è stata scendere a compromessi. Sarà che sono scorpione e quindi per logica astrale non concepisco le mezze misure, eppure mi sono sempre trovata a mio agio negli eccessi; in tutto ciò che nonContinua a leggere “Letteratura e realtà; il giusto compromesso”

Wishlist eventi letterari 2018

Molto spesso a causa (o merito) del mio lavoro mi trovo a dover pianificare cose. Il che di per sé è una cosa meravigliosa, se solo non fosse che io sono il genere di persona che compra un’agenda nuova ogni anno, segna 5 appuntamenti e poi se ne dimentica. Questo può significare tre cose: HoContinua a leggere “Wishlist eventi letterari 2018”

Librerie dell’usato: dove fare shopping di parole a Roma

Amo le librerie come Carrie Bradshaw i negozi di scarpe. Fare shopping di parole è una delle mie attività preferite e che amo fare in solitaria. Sebbene io sia una piuttosto schizzinosa in quanto a gusti letterari (eh si, lo ametto) non mi ha mai fatto una grande differenza il dove comprare i libri. Mondadori,Continua a leggere “Librerie dell’usato: dove fare shopping di parole a Roma”