Solitudine: guida all’ascolto

Ogni tanto mi piace ascoltare il podcast The Lonely Hour.

 No, non è una cosa per depressi.

Questo podcast tratta il tema della solitudine sotto molteplici aspetti e in diversi ambiti, dando voce alle persone comuni.
Secondo la creatrice dello show, Julia Bainbridge, parlare di solitudine è infatti non solo importante, ma una vera e propria urgenza.

La nostra generazione – social per definizione – ha trasformato la solitudine in colpa. Colpa per aver fallito in quello che sembra essere, ormai, uno degli scopi fondamentali nella vita: l’appartenenza a qualcosa o qualcuno.

Io lo adoro.

solitudineragazzaconcapellitrecciapioggiacoloriarcobalenoillustrazione

Ma se un podcast che ne parli non c’è, come fare per  confrontarsi con  la solitudine?

I Libri.

Questo passaggio, tratto da “il mio paese inventato” di Isabelle Allende, è a me molto caro ed è parte del mio podcast personale.

 “Io non mi sono mai sentita adeguata in alcun ruolo, né in famiglia, né nella classe sociale o nella religione che mi sono toccate in sorte; non facevo parte delle bande che scorrazzavano in bicicletta per strada; i cugini non mi facevano giocare con loro; da piccola ero la bambina meno popolare della scuola e in seguito sono stata per molto tempo quella che non ballava alle feste, più per timidezza che per il fatto di sentirmi brutta, almeno così preferisco pensare.”

A lungo mi ci sono infatti riconosciuta,  e seppure io abbia smesso da molto di essere quella che NON balla alle feste, a volte ancora oggi mi capita di imbattermici volontariamente.
Come faccio con tanti altri libri – compagni fedeli –  che mi sono stati di particolare aiuto nel capire  la solitudine.

The opposite of loneliness

Ne ho selezionati nello specifico tre,  da condividere con voi:

Diari –  Sylvia Plath

Come accennato in precedenza, Sylvia Plath è una delle mie scrittrici del cuore. I Diari, che seguono la vita della poetessa di Ariel dal 1932 al 1963 , sono un documento dal valore inestimabile. Le vicissitudini che vedono coinvolta Sylvia a livello emotivo, sentimentale, professionale e di salute (la Plath soffriva di disturbo bipolare) mettono alla prova anche il lettore, che va alla ricerca di un senso di pace insieme a lei, attraversando la più burrascosa di tutte le solitudini: l’incomunicabilità.

L’eleganza del riccioMuriel barbery

Questo libro mi ha a lungo divisa. La prima volta che l’ho letto forse ero incosciente e non ho saputo trattarlo come si deve. Tornandoci sopra dopo un po’ di tempo l’ho trovato molto poetico e carico di buoni sentimenti e tragiche speranze. La solitaria portinaia Reneè  è un esempio di come sia possibile vivere in una realtà  che sia totalmente legata ad una dimensione interiore.

“Madame Michel ha l’eleganza del riccio: fuori è protetta da aculei, una vera e propria fortezza, ma ho il sospetto che dentro sia semplice e raffinata come i ricci, animaletti fintamente indolenti, risolutamente solitari e terribilmente eleganti”

Il contrario della solitudineMarina Keegan

Questo libro molto poco conosciuto è stato pubblicato nel 2015, tre anni dopo la scomparsa della sua autrice.
Marina Keegan, morta in un incidente stradale solo 5 giorni dopo la sua laurea,  era una promessa della scrittura con un brillante futuro al New Yorker.
Diplomata a Yale, aveva tenuto il discorso di commiato  proprio parlando della solitudine e dipingendo un quadro perfetto di quello che significa essere soli, oggi.

Il romanzo è una raccolta di tutti i suoi racconti inediti di genere fiction e nonfiction.

“We don’t have a word for the opposite of loneliness, but if we did, I could say that’s what I want in life.”

E voi –  nel vostro podcast – cosa ci mettereste?

– VIOLA

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...