Scuole di scrittura: ecco cosa ho imparato

Pochi giorni fa ho letto un articolo su Linkiesta che mi ha fatto venire voglia di parlare di scrittura.

Scrivere è un destino incantevole e spietato che io ho sempre avuto la presunzione di dover compiere.

Mi sono dedicata a questa nobile arte – che molto prende e (spesso) poco dà – convinta che il luogo comune secondo cui “sei uno scrittore solo se qualcuno ti legge” non fosse vero.

scriverescritturacreativascuolainsegnare

Il mio rapporto con la scrittura è la mia più grande contraddizione: vorrei fare la scrittrice, ma non ho mai veramente pensato di poterlo diventare. Non tanto perché io non mi fidi delle mie capacità quanto per uno scetticismo nei confronti di quello che il mondo editoriale oggi richiede per avere – se non successo- quantomeno una chance.

È per questo che non ho potuto fare a meno di incuriosirmi quando ho iniziato a sentir parlare  in maniera sempre più diffusa  delle scuole di scrittura creativa.

La domanda che mi sono posta è una ed è semplice: scrivere può essere insegnato?

La risposta a questa domanda mi ha sempre fatto venire in mente un’analogia con la psicoterapia.
Sono stata in terapia per cinque anni e tuttora non so se mi sia effettivamente servita a qualcosa. Forse frequentare un corso di scrittura creativa è la versione umanistica di una seduta dallo psicoterapeuta.

Magari è solo un confortevole effetto placebo per le nostre aspirazioni.  

writingschoolscuolascrittura.jpg

Tuttavia mi sono detta: you’ll never know ‘till  you try! Dunque nel marzo di quest’anno ho deciso di provare ad entrare alla Scuola Holden , rinomata accademia torinese che sembra promettere un brillante futuro ai suoi allievi .
Non mi dilungherò sul contenuto delle prove, dirò solo che  Il test alla fine mi ha visto ammessa in tutti i college in quest’ordine:

  1. SERIALITA’ &TV
  2. CINEMA
  3. STORYTELLING
  4. SCRIVERE
  5. REPORTING
  6. BRAND NEW
  7. DIGITAL

Un ottimo risultato con due messaggi molto chiari: primo; smettila con le serie tv e fatti una vita. Secondo;  le tue capacità di scrittura creativa sono da quarto posto. 

E’ stata una delusione e per la prima volta ho pensato davvero che sì, per riuscire a scrivere bene qualcuno me lo avrebbe dovuto insegnare.

scriverescuolediscrittura

A distanza di trenta giorni sono partita, sono andata negli Stati Uniti ed avendo un po’ di tempo ho deciso di iscrivermi a un workshop di scrittura presso la Gotham Writers Workshop.

Ciò che ho trovato lì è stata una comunità di scrittori, persone di ogni genere unite dalla stessa passione che si confrontano e condividono i loro lavori senza esami di ammissione, classifiche, giudizi e  voti. Senza spendere cifre esorbitanti, ma rispettando il talento, la storia e lo stile di ognuno.

library-walkscrivereinsegnare
Questa esperienza è stata un nuovo ed intenso turning point. Ho smesso di credere che le mie capacità meritassero una medaglia di legno e sono tornata all’unica cosa che conta: parlare a me stessa.

Ciò che il mio approccio alle scuole di scrittura mi ha insegnato è che la risposta alla domanda ” scrivere può essere insegnato?” non è da ricercare nel “se”, ma nel “come”.

Ci sono tanti ingegni quante teste e tante penne quante mani… E l’unico vero “come”,  è iniziare.

-VIOLA

 

 

 

 

 

Un pensiero su “Scuole di scrittura: ecco cosa ho imparato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...